WhatsApp Group Join Now
Telegram Group Join Now

Bonus gite scolastiche 2024: Richiedi Subito 150 euro

Se sei uno studente o un genitore di uno studente che vuole partecipare al bonus gite scolastiche 2024 e alle visite didattiche, ma hai difficoltà economiche, ho una buona notizia per te: il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha stanziato 50 milioni di euro per sostenere queste attività. In questo blog ti spiego cos’è il Bonus gite scolastiche 2024, a chi spetta, come funziona e come richiederlo.

Che cos’è il Bonus gite scolastiche 2024?

Il Bonus Gite Scolastiche del 2024 rappresenta un sostegno del Ministero dell’Istruzione e del Merito per le famiglie a basso reddito desiderose di coinvolgere i propri figli in gite scolastiche e visite didattiche. Questa iniziativa prevede un contributo finanziario variabile in base all’ISEE della famiglia, con un massimo di 150 euro per studente.

A chi spetta il Bonus gite scolastiche 2024?

Il Bonus Gite Scolastiche 2024 spetta agli studenti appartenenti a famiglie con redditi bassi, valutato attraverso l’indicatore ISEE. Questo beneficio è destinato alle istituzioni scolastiche statali di ogni ordine e grado.

Bonus gite scolastiche 2024: Richiedi Subito 150 euro

Leggi anche questo:- Bonus 600 euro 2024: Scopri quali sono i requisiti ed altri bonus disponibili

Quanto ammonta il Bonus gite scolastiche 2024?

L’importo del Bonus gite scolastiche 2024 varia in base all’ISEE della famiglia dello studente. Il contributo può andare da un minimo di 50 euro a un massimo di 150 euro per studente. Per scoprire il tuo ISEE, è necessario richiedere una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) valida sul portale INPS. Il bonus viene erogato direttamente alle istituzioni scolastiche statali, che lo utilizzano per coprire le spese relative alle gite e alle visite didattiche.

Bonus gite scolastiche 2024: requisiti

Il Bonus Gite Scolastiche 2024 rappresenta un sostegno cruciale offerto dal Ministero dell’Istruzione e del Merito alle famiglie a basso reddito che desiderano permettere ai propri figli di partecipare alle gite scolastiche e alle visite didattiche. I requisiti per accedere a questo bonus sono chiari e accessibili:

  • Studente Idoneo: Devi essere uno studente iscritto e frequentante una scuola dell’infanzia, primaria o secondaria di primo o secondo grado, che sia pubblica, paritaria o privata.
  • Requisito di Reddito: Il reddito del tuo nucleo familiare, calcolato mediante l’ISEE, non deve superare i 20.000 euro.
  • Scadenza per la Richiesta: Presenta la tua richiesta di agevolazione entro il 15 febbraio 2024, utilizzando l’apposita sezione della Piattaforma Unica «Famiglie e studenti».
Bonus gite scolastiche 2024: Richiedi Subito 150 euro

Se la tua richiesta viene accettata, riceverai un contributo economico che varia da un minimo di 50 euro ad un massimo di 150 euro per studente. È importante notare che il bonus sarà erogato direttamente alle istituzioni scolastiche statali, le quali lo impiegheranno per coprire le spese legate alle gite e alle visite didattiche. Questo rappresenta un passo significativo per garantire che tutte le famiglie abbiano accesso a opportunità educative senza gravare eccessivamente sulle loro finanze.

Bonus gite scolastiche 2024: Isee

Per ottenere il Bonus, le famiglie devono avere un ISEE inferiore a 5.000 euro. L’importo del contributo per ogni studente viene calcolato automaticamente dal sistema, tenendo conto del numero totale di beneficiari.

Chi non ha diritto al Bonus gite scolastiche 2024?

Gli studenti e le studentesse che non considerano le gite scolastiche un’esperienza formativa importante o che non intendono partecipare a viaggi di istruzione o visite didattiche, anche con un supporto finanziario, non avranno diritto al Bonus Gite Scolastiche 2024.

Bonus gite scolastiche 2024

In particolare, non potranno beneficiare del bonus gli studenti e le studentesse nelle seguenti condizioni:

  1. Frequenza in una scuola privata o paritaria
    • Coloro che studiano in istituti privati o paritari non saranno idonei al bonus.
  2. ISEE superiore a 20.000 euro
    • Gli studenti con un Indicatore della Situazione Economica Equivalente superiore a 20.000 euro non avranno diritto al bonus.
  3. Non iscritti a una scuola statale secondaria di secondo grado
    • Coloro che non sono iscritti a una scuola statale di secondo grado non potranno richiedere il bonus.
  4. Mancanza di disponibilità a partecipare a viaggi di istruzione o visite didattiche
    • Gli studenti che non sono disposti a partecipare a viaggi di istruzione o visite didattiche, anche se supportati finanziariamente, non saranno ammissibili al bonus.

Bonus gite scolastiche 2024: Scadenza

Presenta la tua domanda tra il 15 gennaio e il 15 febbraio 2024. Questo periodo ti offre l’opportunità di prepararti acquisendo un’identità digitale ed ottenendo l’attestazione Isee.

Bonus gite scolastiche 2024 come richiederlo

La richiesta per il bonus gite scolastiche 2024 deve provenire da un genitore (o tutore legale) dello studente destinatario. Nel caso in cui ci siano più figli iscritti alla stessa scuola secondaria di secondo grado, è possibile presentare richieste separate, una per ciascun studente.

Bonus gite scolastiche 2024 domanda online: 150 euro per Ogni Studente - Inps

Per una corretta valutazione della domanda, è necessario possedere un’attestazione Isee valida. Questa può essere ottenuta presso un Caf o compilando la Dichiarazione Sostitutiva Unica direttamente sul sito web dell’Inps. Non è richiesto allegare l’Isee alla domanda, poiché il controllo avverrà automaticamente attraverso il portale Inps.

La compilazione e l’invio della domanda avvengono tramite la Piattaforma Unica, accessibile con le credenziali Spid, Cie, Cns e eIdas. Gli studenti minorenni possono utilizzare la propria identità digitale per monitorare lo stato della domanda e accedere ai servizi.

Dopo l’invio della domanda, viene effettuato un controllo seguito da una risposta. La richiesta può essere accettata, rifiutata o parzialmente accolta. L’importo del bonus è determinato anche dal numero di beneficiari, in relazione alle risorse disponibili.

Leave a Comment