WhatsApp Group Join Now
Telegram Group Join Now

Assegno di inclusione: Entro quando arriva l’esito della domanda e come controllare?

Assegno di inclusione: Entro quando arriva l’esito della domanda:- L’Assegno di inclusione è una delle misure più attese del 2024: si tratta di un contributo economico che sostituisce il reddito di cittadinanza e che si rivolge ai nuclei familiari con almeno una persona con disabilità, minori, over 60 o in condizioni di svantaggio. Ma come si fa a sapere se la domanda è stata accettata o respinta? E dove si può controllare lo stato della domanda? Scopriamolo insieme in questo post.

Lo stato della domanda di Assegno di inclusione?

Per capire quando saprai se la tua domanda è stata accettata, è importante conoscere le diverse fasi attraverso le quali passa. Puoi seguirle così:

  1. Sito INPS: Controlla regolarmente sul sito INPS nella sezione dedicata all’Assegno di Inclusione. Qui troverai le informazioni più recenti.
  2. Piattaforma SIISL: Usa anche la piattaforma SIISL, anche se la comunicazione potrebbe avere un piccolo ritardo rispetto al sito INPS.

Quando invii la domanda, sarà contrassegnata come “acquisita“. Poi inizia la fase di lavorazione, e quando è completa, cambierà lo stato a “verificata salvo ulteriori controlli”. Ricorda che le verifiche possono avvenire prima o dopo l’accettazione della domanda.

Assegno di inclusione: Entro quando arriva l'esito della domanda e come controllare?
Assegno di inclusione: Entro quando arriva l'esito della domanda e come controllare? 3

A questo punto, potrai scoprire l’esito: la domanda potrebbe essere “accolta” o “respinta” se non soddisfi i requisiti. Potrebbe volerci un po’ per capire le ragioni del respingimento.

Infine, c’è uno stato che indica che la tua domanda è stata accettata, e inizia la consegna della carta e i pagamenti mensili: “accolta in pagamento”.

Domanda Assegno di inclusione, dopo quanto arriva l’esito?

LAssegno di Inclusione (ADI) rappresenta una strategia nazionale volta a contrastare la povertà, la fragilità e l’esclusione sociale tra le fasce più vulnerabili. Per fare richiesta, è necessario compilare un modulo online sul sito dell’INPS e firmare un Patto di Attivazione Digitale del Nucleo Familiare (PAD).

Il risultato della tua richiesta dipenderà dalla verifica dei requisiti stabiliti dall’INPS, che ha accesso alle informazioni di varie istituzioni pubbliche. Non esistono scadenze specifiche per la fase di valutazione, ma l’INPS si impegna a completarla nel minor tempo possibile.

Il beneficio economico inizia a decorrere dal mese successivo a quello in cui hai firmato il PAD, a condizione che la tua richiesta abbia esito positivo. Per le nuove richieste presentate entro gennaio 2024 con il PAD sottoscritto entro lo stesso mese, il beneficio avrà effetto dal mese di gennaio 2024.

In questo contesto, è specificato che le informazioni richieste dovevano essere fornite all’Inps entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta. Allo stesso tempo, l’Istituto disponeva di un periodo di 5 giorni per verificare se i requisiti di accesso erano soddisfatti, utilizzando le informazioni disponibili nei propri archivi e in quelli delle amministrazioni collegate.

È possibile verificare lo stato della tua richiesta sia sul sito dell’INPS che sulla piattaforma Siisl del Ministero del Lavoro. Se la tua richiesta viene accettata, riceverai il beneficio mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica, nota come Carta di Inclusione o Carta ADI.

Non esiste una risposta definitiva sulla tempistica dell’esito della richiesta di Assegno di Inclusione, anche se l’obiettivo è completare la fase di valutazione entro un mese. Conformemente al decreto menzionato, il vantaggio economico inizia a decorrere dal mese successivo alla firma del Patto di attivazione digitale.

1 thought on “Assegno di inclusione: Entro quando arriva l’esito della domanda e come controllare?”

Leave a Comment