Change privacy settings
WhatsApp Group Join Now
Telegram Group Join Now

Assegno Unico 2024 Inps: Scopri l’Importo Minimo da Marzo in Assenza di ISEE

Advertisements

L’Assegno Unico 2024 è un grande cambiamento nel sostegno alle famiglie italiane. Da marzo, anche senza dichiarazione ISEE, si può ottenere un importo minimo da Marzo garantito. Questo è stato fatto per far sì che nessuna famiglia rimanga senza aiuto, soprattutto chi non ha fatto la dichiarazione ISEE. Continua a leggere per capire come questa novità può influenzare la tua famiglia e cosa fare per ottenerla.

Assegno Unico 2024: Importo Minimo da Marzo in Assenza di ISEE

L’Assegno Unico per il 2024 ha subito importanti aggiornamenti. Da marzo, l’importo minimo garantito sarà di 57 euro, anche senza una dichiarazione ISEE aggiornata. Questo cambiamento è stato realizzato per assicurare che tutte le famiglie possano accedere a questo sostegno, indipendentemente dalla loro situazione ISEE.

Seguendo quanto comunicato dall’Inps con il Messaggio dell’8 febbraio 2024 numero 572 per il periodo marzo 2024 – febbraio 2025, la somma base minima mensile è la seguente:

  • 57,00 euro per ciascun figlio minore o disabile a carico;
  • 28,50 euro per ciascun figlio maggiorenne a carico.

Per chi non ha ancora aggiornato la propria dichiarazione ISEE, l’importo base dell’assegno per figlio sarà di 57 euro, senza maggiorazioni. È importante notare che l’INPS ha escluso l’Assegno Unico dal calcolo dell’ISEE, facilitando così l’accesso ad altri bonus per le famiglie.

Ecco una tabella che riassume gli importi dell’Assegno Unico 2024 in base alle soglie ISEE:

Soglia ISEEImporto per figlio
Fino a €17.090,61€199,40
Oltre €45.574,96 (o in assenza di ISEE)€57,00
Assegno Unico 2024 Inps
Assegno Unico 2024 Inps: Scopri l'Importo Minimo da Marzo in Assenza di ISEE

Assegno Unico 2024: Conguaglio con arretrati entro il 30 giugno 2024

Le famiglie hanno l’opportunità di assicurarsi i loro benefici dell’Assegno Unico 2024 agendo tempestivamente. Coloro che non hanno ancora presentato una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) aggiornata entro il 29 febbraio 2024 inizieranno a ricevere il pagamento minimo a partire da marzo 2024. Tuttavia, c’è una soluzione per regolarizzare la situazione e recuperare i pagamenti arretrati. Presentando la DSU aggiornata entro il 30 giugno 2024, le famiglie potranno beneficiare di tutti gli arretrati spettanti da marzo.

Di seguito, alcuni punti chiave da tenere presente:

  • Date di accredito: Le date previste per l’accredito dell’assegno unico a marzo 2024 sono il 18, 19 e 20 marzo.
  • Recupero arretrati: È fondamentale presentare la DSU aggiornata entro il 30 giugno 2024 per poter recuperare tutti i pagamenti arretrati da marzo.
  • Importo minimo: In assenza di un ISEE aggiornato, l’importo minimo garantito è di 57 euro.

È importante notare che dopo il 30 giugno, non sarà più possibile recuperare gli arretrati e l’importo dell’assegno sarà adeguato solo dal mese successivo alla presentazione dell’ISEE. Si consiglia vivamente di consultare il sito ufficiale dell’INPS per ulteriori informazioni e per garantire di beneficiare appieno dei propri diritti.

Assegno Unico 2024: Importo

Assegno Unico 2024 Inps: Scopri l'Importo Minimo da Marzo in Assenza di ISEE

Per il 2024, l’importo dell’Assegno Unico è stato aggiornato. Ecco i dettagli:

  1. Importo minimo: 57 euro per famiglie con un ISEE sopra i 45.574,96 euro.
  2. Importo massimo: 199,40 euro per famiglie con un ISEE fino a 17.090,61 euro.

Questi valori valgono per un figlio minore e non includono eventuali aumenti. L’aggiornamento annuale è stato del 5,4%, basato sui prezzi al consumo.

Come richiedere l’Assegno Unico 2024?

Ecco come ottenere l’Assegno Unico 2024 in pochi passaggi semplici:

Assegno Unico 2024 Inps: Scopri l'Importo Minimo da Marzo in Assenza di ISEE
  1. Controlla i requisiti: Assicurati di essere idoneo all’Assegno Unico, ad esempio avendo figli a carico fino ai 21 anni o senza limiti di età se disabili.
  2. ISEE valido: Prima di iniziare, assicurati di avere un ISEE valido per quest’anno.
  3. Compila la DSU: Completa la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per aggiornare o confermare la situazione economica della tua famiglia.
  4. Accedi al sito dell’INPS: Vai sul sito dell’INPS e accedi usando le tue credenziali SPID di livello 2 o superiore, la CIE o la CNS.
  5. Invia la domanda: Una volta dentro, trova il servizio per richiedere l’Assegno Unico e segui le istruzioni per inviare la tua domanda.
  6. Contact Center Integrato INPS: Se non puoi fare la domanda online, chiama il Contact Center Integrato INPS al numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o al numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento) per assistenza.
  7. Aggiornamento annuale: Ricorda di inviare ogni anno una DSU aggiornata per mantenere l’assegno e ricevere l’importo completo.
  8. Comunica variazioni: Se cambia la tua situazione familiare o economica, informati l’INPS per aggiornare la tua domanda.

Leave a Comment