WhatsApp Group Join Now
Telegram Group Join Now

Calendario Pagamenti Ex Bonus Renzi febbraio 2024 Inps: Le Nuove Date

Il mese di febbraio 2024 porta con sé alcune novità per i beneficiari dell’ex Bonus Renzi febbraio 2024 Inps, ora noto come Trattamento Integrativo Naspi. Si tratta di un’indennità mensile di 100 euro, destinata a coloro che ricevono la Naspi, la prestazione di disoccupazione dell’Inps. In questo articolo, esamineremo le nuove date di pagamento del Trattamento Integrativo, spiegheremo come verificarle ed illustreremo le altre prestazioni Inps erogate nel mese di febbraio 2024.

Calendario Pagamenti Ex Bonus Renzi febbraio 2024 Inps

Il pagamento dell’Ex Bonus Renzi febbraio 2024 Inps avverrà in due fasi:

  • Il 15 febbraio per coloro che non hanno presentato la richiesta entro il 7 gennaio (e che quindi riceveranno anche il pagamento di gennaio).
  • Il 27 febbraio per coloro che hanno già ricevuto il pagamento di gennaio, e anche per coloro che hanno ricevuto il pagamento di dicembre in ritardo.

Il Trattamento Integrativo Naspi consiste in un’indennità mensile di 100 euro, destinata a coloro che percepiscono la Naspi, ovvero la prestazione di disoccupazione dell’Inps.

Calendario Pagamenti Ex Bonus Renzi febbraio 2024 Inps: Le Nuove Date
Calendario Pagamenti Ex Bonus Renzi febbraio 2024 Inps: Le Nuove Date 6

Ex Bonus Renzi febbraio 2024: requisiti

Per poter beneficiare dell’ex Bonus Renzi febbraio 2024, ora denominato Trattamento Integrativo, è necessario soddisfare alcuni requisiti legati al reddito e al tipo di occupazione. In breve, i requisiti sono i seguenti:

  1. Appartenenza a una delle categorie di lavoratori previste, tra cui dipendenti, lavoratori atipici, pensionati, disoccupati, ecc.
  2. Un reddito annuo lordo inferiore a 28.000 euro.
  3. Non usufruire di altri sostegni finanziari destinati a pensionati e disoccupati.

L’importo del bonus varia in base al reddito e alle detrazioni IRPEF già ottenute. Per redditi fino a 15.000 euro, il bonus ammonta a 100 euro al mese. Per redditi compresi tra 15.000 e 28.000 euro, il bonus subisce una riduzione progressiva.

Come controllare il pagamento dell’ex Bonus Renzi febbraio 2024 Inps?

Calendario Pagamenti Ex Bonus Renzi febbraio 2024 Inps: Le Nuove Date
Calendario Pagamenti Ex Bonus Renzi febbraio 2024 Inps: Le Nuove Date 7

Per verificare lo stato di pagamento dell’ex Bonus Renzi, ora noto come Trattamento Integrativo, è necessario accedere al proprio fascicolo previdenziale sul sito dell’INPS. Ecco i passaggi da seguire:

  1. Accedi alla pagina dedicata al fascicolo previdenziale dell’INPS.
  2. Clicca su “Utilizza lo strumento” nell’angolo in alto a destra.
  3. Effettua l’accesso tramite SPID, CIE o CNS.
  4. Seleziona “Prestazioni e Pagamenti” dal menu a sinistra.
  5. Clicca su “Stato pagamenti e Cedolini“.
  6. Cerca il mese di riferimento (febbraio 2024) e il tipo di prestazione (Trattamento Integrativo).

Il pagamento del Trattamento Integrativo avviene di solito tra la metà e la fine del mese successivo a quello di riferimento. Pertanto, per il mese di febbraio 2024, ci si aspetta di ricevere il pagamento entro marzo 2024.

Cedolino Pensione di marzo: Tutti Importi e le Date INPS in Vista (con una Sorpresa Brutta)

Ex Bonus Renzi 2024 Inps come richiederlo

  • Requisiti di reddito e tipologia lavorativa: Il bonus è destinato a dipendenti, lavoratori assimilati, atipici, in cassa integrazione, socialmente utili, disoccupati, beneficiari di borse di studio, sacerdoti, genitori in congedo di paternità o maternità, dipendenti della pubblica amministrazione, revisori di società e pensionati Inps.
  • Limite di reddito: Il reddito annuo lordo non deve superare i 28.000 euro, ma il bonus diminuisce progressivamente per redditi compresi tra 15.000 e 28.000 euro.
  • Modalità di erogazione: La somma bonus viene erogata mensilmente tramite stipendio o pensione, ma è possibile rinunciarvi anticipatamente e richiederla successivamente con la dichiarazione dei redditi.
  • Procedura di rinuncia: Per rinunciare anticipatamente al bonus e richiederlo con la dichiarazione dei redditi, è necessario presentare un modulo di rinuncia al proprio datore di lavoro.

Leave a Comment